5 Regole per vivere in piena libertà sulle 2 ruote
21/05/2009 17:53:05

 

N°1 - In moto si va piano;

N°2 - Il livello di attenzione deve essere centuplicato rispetto alla guida di un auto;

N°3 - La testa deve essere un radar. Guardare a lungo per vedere da lontano se arrivano altri mezzi in direzione opposta o se si stanno immettendo da strade secondarie. Mai (e lo ripeto: mai. E lo ripeto ancora: mai) fare una manovra, anche la più stupida, senza esserti sincerato che puoi farla.

N°4 - E’ un mezzo che ti dà ampia liberta di movimento, ma non devi confonderla con la mancanza di rispetto per gli altri o di prudenza: non hai niente che ti protegge. Ricordalo sempre. Sentiti sempre un principiante.

N°5 - La sicurezza in moto parte dalla manutenzione del mezzo (catena ben tirata, gomme sempre in buono stato, freni, luci ecc. tutto è importantissimo).
In cambio:
1) Finirai di vedere il mondo al di qua del parabrezza come se fosse una tv;
2) Se farai delle gite o dei viaggi lungo le provinciali comincerai a risentire gli odori (a volte i maleodori) dei luoghi che attraversi;
3) Se prendi la pioggia sentirai essere parte della natura e non un invasore;
4) Mentre altri si dannano per il traffico e per il parcheggio tu no;
5) Piacerai un sacco alle donne. Specie se dopo un giro avrai dimostrato loro di essere uno “con la testa sulle spalle”;
6) Ti godrai la sensazione unica di ogni piega, dell’accelerazione in uscita da una curva;
7) Imparerai a portare rispetto e a chiederne (non per niente la moto è un esercizio zen);

8) La scomodità della moto farà di te un uomo, e non un finocchio che cerca protezione nella placenta dell’abitacolo di un auto;

9) Ogni volta che ci salirai sopra ti getterai tutto alle spalle;

10) E se alla fine di tutto questo dovesse accaderti qualcosa di spiacevole (e chi ti garantisce che in auto, a piedi o in bici non ti accada?) almeno ti succederà da uomo libero.